Trading binario: opportunità di guadagno o bufala?
Economia e Finanza

Trading binario: opportunità di guadagno o bufala?

Statisticamente, gli utenti del web recensiscono un’azienda o esprimono una propria opinione su un prodotto, per lo più quando si tratta di esperienze negative. Per questo motivo, tanti altri utenti si ritroveranno a leggere, rispetto ad una determinata attività, solo commenti sfavorevoli, quando magari quella stessa attività ha portato notevoli vantaggi a tante altre persone. Quando senti parlare di “opzioni binarie bufala”, è sempre bene che tu capisca il motivo del fallimento del trader che ha lasciato il commento negativo: spesso, infatti, l’origine del fallimento è da ricercarsi nell’inconsapevolezza con cui lo stesso trader ha approcciato alle opzioni binarie.

I broker finanziari sono una truffa?

Un atteggiamento tipico delle persone portate al fallimento nel trading online è quello di non informarsi bene su tutte le condizioni da rispettare operando con un determinato broker. Ma ancor prima di questo errore, ce ne è un altro decisamente più grave: affidare i propri soldi e i propri investimenti ad un intermediario sprovvisto di regolare licenza rilasciata dalle autorità di vigilanza borsistica.

L’inevitabile conseguenza dei comportamenti sopradescritti è la perdita di tutto il proprio capitale. Le opzioni binarie rappresentano un’opportunità di guadagno reale, ma nonostante gli investimenti spesso siano definiti come “gioco in Borsa”, questo tipo di attività non è da intendersi affatto come un gioco. Per operare sui mercati finanziari occorre uno studio approfondito della materia e un periodo di esercitazione, grazie agli account demo offerti proprio dai broker.

Chiarimenti sui bonus dei broker finanziari

Avrai sicuramente notato, girovagando sul web, una quantità incredibile di annunci di bonus e incentivi vari che potrai ricevere aprendo un conto su un determinato broker.

Per spiegarti meglio il disguido che può venirsi a creare, ti faccio un esempio: il trader X viene attratto dal bonus offerto dal broker Y e apre un conto presso l’intermediario in questione, accettando il bonus, ma senza leggere le condizioni di utilizzo dello stesso. X deposita 200 euro e riceve un bonus di 100, quindi comincia ad investire con 300 euro di disponibilità. Le condizioni di prelievo del bonus imposte dal broker Y prevedono che l’importo dell’incentivo possa essere prelevato solo qualora il trader accumuli un capitale 10 volte superiore al suo deposito iniziale.

X perde 150 euro del suo capitale e decide di chiudere il suo conto, chiedendo ad Y di avere indietro i restanti 150 euro. Y rifiuta, perché in quei 150 euro sono compresi i 100 di bonus, prelevabili dal trader solo al raggiungimento di 2000 euro. Ad X vengono quindi sbloccati, giustamente, solo 50 euro.

Questo è un classico esempio di come realmente vanno le cose, ma nella sua recensione il trader scriverà che le opzioni binarie sono una bufala e i broker finanziari una truffa.