Come scegliere i serramenti di casa
Casa e Arredamento

Come scegliere i serramenti di casa

Tra gli investimenti più azzeccati che potete fare per migliorare la qualità della vita ed il comfort nella vostra abitazione è sicuramente installare serramenti di ultima generazione. I serramenti se ci pensiamo un attimo, proteggono i nostri interni dal freddo, dal caldo, dalle intemperie e dalle aggressioni esterne.

L’azienda Gioma srl che si occupa della vendita di serramenti in pvc a Udine ci spiega come scegliere opportunamente i propri nuovi serramenti.

Attualmente le migliori performance termiche e strutturali sono garantite soprattutto dai serramenti in pvc. I serramenti in pvc sono più economici rispetto ai loro omologhi in legno o alluminio, sono più facile da pulire e richiedono una minore manutenzione. Essendo un materiale plastico il pvc può ricreare qualsiasi finitura di legno e qualsiasi tonalità. Il pvc è inoltre un materiale che può essere completamente recuperato e riciclato.

A livello strutturale potete scegliere tra un anta a battente, a ribalta, misto o a scorrimento. L’opzione a scorrimento in particolare è la più ideale se disponete di spazi limitati. Per ultimare poi la personalizzazione dell’infisso potrete passare alla selezione delle maniglie e delle parti meccaniche.

I serramenti in pvc possono soprattutto garantire ottime prestazioni in fatto di isolamento termico e risparmio energetico. Questo perché i più moderni serramenti in pvc vengono realizzati secondo una struttura multi camera che limita ancora di più la trasmittanza termica, ovvero la tendenza di una struttura a cedere calore (concretamente riscaldamento) all’esterno. I serramenti moderni sono realizzati secondo una struttura particolarmente ermetica che evita la formazione di spifferi o di ponti termici. Se alla struttura in pvc aggiungiamo un vetro basso emissivo allora l’isolamento termico sarà massimo.

Per un intervento di sostituzione degli infissi è possibile richiedere l’incentivo fiscale per gli interventi di miglioramento energetico delle abitazioni. Tale incentivo è quantificato nella percentuale del 65% ma è richiedibile sono per i lavori effettuati entro il 31 dicembre 2016. Dal 2017 infatti la percentuale per la detrazione scenderà al 37% ovvero l’attuale percentuale prevista per le opere di ristrutturazione edilizia. Per richiedere la detrazione fiscale è necessario che il serramento installato rispetti i valori di trasmittanza termica definiti a livello ministeriale. Ogni comune in particolare avrà un differente valore di trasmittanza termica in relazione alla zona climatica in cui è collocato.

Il rispetto dei valori indicati a livello ministeriali deve essere dimostrato da una completa certificazione rilasciata dall’azienda installatrice dei nuovi serramenti. Per tale motivo appare chiare come risulti fondamentali rivolgersi solo ad aziende serie ed professionisti preparati.

Oltre agli aspetti termici ed energetici di cui abbiamo lungamente parlato, sostituire i propri vecchi serramenti vi consentirà di avere anche una casa più sicura. Non dimentichiamoci infatti che in Italia la maggior parte delle effrazioni avviene attraverso le finestre. E’ sufficiente infatti un semplice cacciavite per scardinare le ante di una vecchia finestra. I serramenti di ultima generazione invece sono dotati di molteplici punti di chiusura che impediscono i tentativi di “sollevamento” dell’anta e sono inoltre dotati di placca antiperforazione che fa si che i malintenzionati non forino ad esempio con un trapano la placca della maniglia.