Quali mansioni spettano all'agenzia di traduzione?
Marketing e Servizi aziendali

Quali mansioni spettano all’agenzia di traduzione?

Grazie alla globalizzazione nel mondo, soprattutto nel settore del lavoro, sta diventando di fondamentale importanza affidarsi ad un’agenzia di traduzione per tradurre testi, lettere e documenti di ogni tipo. Bisogna però avere ben chiaro quali sono le mansioni e le competenze di un’agenzia di traduzione. Il primo compito dell’agenzia è quello di affidare una determinata traduzione ad un traduttore esperto e qualificato per una materia precisa. Ogni traduttore professionale infatti è specializzato in un determinato campo (legale, sportivo, turistico, medico, tecnico-elettronico, ecc.), e queste particolari abilità e conoscenze gli permettono di garantire al cliente un lavoro preciso e fedele in ogni suo punto e passaggio. Sarà opportuno ad esempio assegnare un testo di giurisprudenza ad un traduttore esperto in materia legale. L’agenzia di traduzione dovrà quindi scegliere il traduttore più indicato per ogni lavoro in modo da consegnare al cliente una traduzione impeccabile e che sappia cogliere le sfumature in ogni settore.

Tuttavia al traduttore non devono essere chiesti compiti che non rientrano nelle sue competenze. Succede spesso, ad esempio, che il cliente invii all’agenzia di traduzione un testo che non è stato né letto né corretto, monco, poco chiaro o con diversi errori grammaticali, lessicali e sintattici. Tutto ciò rallenta notevolmente la traduzione del traduttore, che deve svolgere anche un lavoro di “editing” e correttore di bozze, mansioni che tra l’altro non rientrano nel prezzo pattuito. Di conseguenza la traduzione non solo sarà consegnata più tardi del tempo previsto, ma rischia anche di essere confusa e poco chiara poiché presenta diversi errori in partenza. Naturalmente l’agenzia di traduzione dovrà far presente al cliente queste problematiche per correttezza, ma la correzione del testo di partenza non spetta certo al traduttore, ci sono figure apposite per svolgere la mansione di correttore di bozze e di testi.

Un altro problema che talvolta devono affrontare i traduttori professionali è l’interpretazione di testi incomprensibili. Capita infatti che i testi da tradurre sono a loro volta tradotti da altre lingue con programmi automatici. Così il traduttore si ritroverà a tradurre testi incomprensibili, slegati tra di loro o senza senso. La stessa cosa vale per i testi scritti a mano, con una calligrafia illeggibile ed incomprensibile. Il traduttore dovrà quindi “interpretare” alcune frasi o alcune calligrafie, cosa che incide sulla qualità della traduzione ma che allunga notevolmente anche i tempi di consegna del lavoro al cliente.

In genere i traduttori utilizzano programmi come word o pdf per la traduzione dei testi. Può capitare che i testi da tradurre siano manuali tecnici, libretti di istruzioni o manuali editoriali, che il cliente dovrà poi successivamente impaginare con specifici programmi del settore grafico editoriale. Non spetterà certo al traduttore questo compito, che dopo aver concluso la traduzione del testo assegnatogli avrà concluso il suo lavoro. L’impaginazione del testo con programmi professionali spetta al grafico impaginatore dopo aver ricevuto la traduzione completa. Tuttavia ci sono alcune agenzie di traduzione che offrono anche altri tipi di servizi come ad esempio l’elaborazione e l’impaginazione grafica dei testi tradotti, ma questo comporterà una spesa aggiuntiva sul costo finale.